Aggiornamenti – Consultazione on-line su “Procedura Operativa Segnalazioni Volontarie”

Nel 2020 questa Direzione deve realizzare il seguente obiettivo operativo:

“Istituzione di un sistema per la raccolta e gestione delle segnalazioni volontarie”

L’obiettivo operativo rientra nella strategia elaborata dalla DiGIFeMa nel biennio 2019-2020 e finalizzata alla messa a punto di iniziative per la promozione della sicurezza dei trasporti e la prevenzione degli incidenti, in linea con quanto indicato dalle Agenzie comunitarie per la sicurezza ferroviaria (ERA) e per la sicurezza marittima (EMSA).

Al riguardo, si precisa che la segnalazione volontaria consiste in una comunicazione fatta direttamente a questa Direzione di:

– un evento incidentale che potrebbe non essere stato segnalato, ai sensi delle segnalazioni obbligatorie previste invece dai decreti legislativi n. 50/2019 e n.165/2011;

“quasi incidenti” e altre informazioni, in materia di sicurezza, che il soggetto che effettua la segnalazione ritiene rappresentino o possano rappresentare una situazione di rischio o danno potenziale per il sistema di trasporto o per le persone.

Il sistema di segnalazione volontaria ha come unica finalità la prevenzione degli incidenti e degli inconvenienti nei sistemi di trasporto ferroviario, ad impianti fissi e marittimo e non mira alla determinazione di colpe e responsabilità.

La DiGIFeMa – nella sua qualità di organismo investigativo indipendente e terzo – ha ritenuto opportuno avviare la consultazione pubblica on line in oggetto, considerato soprattutto il carattere innovativo della proposta finalizzata alla individuazione di misure di prevenzione di incidenti o sinistri nei settori di trasporto interessati.

Coordinatore della procedura di consultazione: ing. Francesca TINARI, mail: francesca.tinari@mit.gov.it alla quale potranno essere inviate richieste di informazioni o chiarimenti in merito alla consultazione stessa.

AGGIORNAMENTI

Chiarimenti relativi ai commenti ricevuti sulla Procedura di Segnalazione volontaria.

Documentazione utile per partecipare alla consultazione online (termine della consultazione 5 giugno 2020):