Chi siamo

La Direzione Generale per le Investigazioni Ferroviarie e Marittime – DiGIFeMa – svolge, ai sensi dell’articolo 15 del D.P.C.M. n. 72/2014, le funzioni di Organismo investigativo previsto dalla Direttiva 2004/49/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio (investigazione sugli incidenti ferroviari), come recepita dal decreto legislativo 14 maggio 2019, n. 50 (che ha recepito ed attuato la direttiva 2016/798 sulla sicurezza delle ferrovie e, contestualmente, abrogato il precedente decreto legislativo n. 162 del 2007), e dalla Direttiva 2009/18/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio, come recepita dal decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 165 (inchieste sui sinistri marittimi).

Missione

L’obiettivo fondamentale della DiGIFeMa, originariamente volto al miglioramento dei livelli di sicurezza nei settori ferroviario e marittimo, ha visto estendersi dal 2018 il proprio campo di azione anche a tutti sistemi di trasporto ad impianti fissi ed alla navigazione interna.

Tale obiettivo, perseguito mediante attività “investigative” consistenti nella individuazione delle cause degli incidenti o inconvenienti di esercizio, si traduce nella formulazione di Raccomandazioni di sicurezza. E’ proprio questo l’elemento fondamentale, caratterizzante l’attività della Direzione, che riflette ogni aspetto delle diverse modalità di trasporto, inclusa la verifica della formazione del personale utilizzato a bordo, i sistemi di protezione e di rilevamento incendi, solo a titolo di esempio.

Ai sensi della legge 4 dicembre 2017 n.172, l’attività della DiGIFeMa riguarda anche inchieste su eventi incidentali relativi sia ad ogni tipologia di “impianti fissi” (metropolitane, tram e veicoli leggeri su rotaia, filobus, scale mobili, ascensori, impianti a fune),  sia ai sistemi di trasporto concernenti la navigazione interna e tutte le reti ferroviarie funzionalmente isolate dalla rete ferroviaria nazionale ed adibite a trasporto pubblico locale.

L’ambito di competenza della DiGIFeMa è stato così ampliato dal legislatore da interessare più settori e modalità organizzative, per allinearsi con le scelte già operate nello spazio comunitario da altri Stati membri, in cui un unico organismo investigativo tecnico interviene per tutti gli incidenti occorsi.

Competenze degli Uffici

Art. 15 D.P.C.M. 11 febbraio 2014, n.72 istituzione della DiGIFeMa
Art. 4 del D.M. 4 agosto 2014, n. 346 organizzazione Uffici della DiGIFeMa
Art.15 ter, comma 4, della legge n.172/2017   nuove competenze della DiGIFeMa
D.Lgs. 14 maggio 2019, n. 50  nuova determinazione delle funzioni e delle competenze dell’organismo investigativo nel settore ferroviario

 

CONTATTI

Direzione Generale per le Investigazioni Ferroviarie e Marittime – DiGIFeMa

SEDE:  Via Nomentana, 2  – 00161 Roma

 

Direttore Generale: Ing. Fabio CROCCOLO
Tel: 06.4412.6461 Fax: 06.4412.2333
e-mail: digifema@mit.gov.it PEC: digifema@pec.mit.gov.it
       
         
Divisione 1 Dirigente: Ing. Giuseppe Alati
Tel: 06.4412.4435    
e-mail: giuseppe.alati@mit.gov.it PEC: digifema@pec.mit.gov.it
       
Divisione 2 Dirigente: Ing. Salvatore De Marco
Tel: 06.4412.4402    
e-mail: salvatore.demarco@mit.gov.it PEC: digifema@pec.mit.gov.it
       
Divisione 3 Responsabile: C.V. (C.P.) Giuseppe Mancini
Tel: 06.4412.4374    
e-mail: g.mancini@mit.gov.it PEC: digifema@pec.mit.gov.it
       

Si informa l’utenza che le PEC del Ministero possono ricevere esclusivamente i messaggi trasmessi da caselle di Posta Elettronica Certificata, quindi le richieste trasmesse con email tradizionale non verranno recapitate.