Promozione della cultura della Sicurezza

Analisi della incidentalità ferroviaria in ambito europeo ed ipotesi di soglie di accettabilità del rischio  (a.a. 2017-2018) – Tesi di Laurea, Università La Sapienza, Relatore Prof. G. Malavasi, Correlatore Ing. G. Alati, Candidato F. Funaro.

L’obiettivo dello studio, basato sull’analisi di relazioni di indagine svolte nel corso degli anni da DiGIFeMA e di dati reali tratti da banche dati europee ufficiali, è stato quello di fornire una proposta di adozione di soglie di accettabilità per il rischio ferroviario, valide per Italia, Francia, Germania, Inghilterra. A partire dal D.M. 28 ottobre 2005, relativo alle soglie di accettabilità per il rischio nelle gallerie, si è voluta verificare la possibilità di estendere tali soglie alla intera linea ferroviaria tramite il calcolo del rischio individuale e del rischio cumulato.

Analisi del FATTORE UMANO nei settori ferroviario e marittimo (novembre, 2016)

Le Agenzie ERA ed EMSA nonché l’IMO hanno iniziato ad approfondire le tematiche connesse al cosiddetto “Human Element” ed al suo impatto sugli eventi incidentali nei settori ferroviario e marittimo e, pertanto la Direzione ha ritenuto opportuno realizzare nel 2016 un obiettivo mirato ad effettuare uno Studio con l’analisi dell’influenza dell’elemento umano sugli eventi incidentali dei due settori.

Lo Studio suddetto è stato redatto con il fine di delineare un quadro iniziale di riferimento per quanto attiene gli aspetti giuridici, le procedure e le metodologie più diffuse in materia di analisi del “Fattore umano” e di principi di Safety Culture nei due settori.

Predisposizione di materiale divulgativo in materia di cultura della sicurezza (dicembre, 2017)

Nel corso del 2017, l’Ufficio ha contribuito, in collaborazione con l’ERA – Human Factor Network, all’elaborazione della versione in lingua italiana dei seguenti depliant informativi, in materia di sicurezza del trasporto ferroviario: